Lariofiere e Agrinatura appoggiano l’iniziativa ministeriale ”2018 – Anno del Cibo Italiano” che è promossa a livello mondiale.

Con questa proposta l’Italia vuole valorizzare e promuovere: “L’intreccio tra cibo arte e paesaggio, che rappresentano i migliori attrattori culturali del nostro Paese. La condivisione delle foto diventerà un reportage collettivo che, attraverso il cibo, racconterà anche la storia della nostra società, l’evoluzione del gusto, evidenziando quanto il patrimonio enogastronomico faccia parte dell’identità italiana”.

Tutte queste tematiche sono ben radicate all’interno delle attività di Lariofiere e, in particolare, in quest’edizione di agrinatura dove proporremo attività che seguono lo schema dell’iniziativa. Sottolineiamo quindi le attività legate al laboratorio “Tavola delle Convivialità: Ti assaggio, Ti scopro, Ti conosco” dove il visitatore sarà guidato alla scoperta di piatti e tradizioni italiane associandoli alla loro esatta collocazione geografica.

L’Anno del Cibo diventa quindi l’occasione per incrementare la promozione delle bellezze e delle bontà del nostro Paese, grazie allo stretto legame fra arte, cultura e cibo, che fa del nostro Paese un unicum. Consci di questo stretto legame tra cibo, arte e bellezze paesaggistiche rurali ad Agrinatura, grazie al contributo di Parco Valle Lambro, ospiteremo anche la mostra “Sulle orme degli artisti” con il proponimento di far conoscere i panorami incantevoli delle terre brianzole tramite gli scritti e le pennellate di importanti artisti come Giuseppe Parini, Stendhal, Andrea Appiani e Giuseppe Segantini.

Insomma Agrinatura approccia l’iniziativa “2018 – Anno del Cibo Italiano” a 360° cercando di sposare al meglio le indicazioni ministeriali seguendo, in piccolo, ciò che la rete di Ambasciate, Camere di Commercio Estere e ICE sta sviluppando nel mondo.